Modernizzazione delle app

VMware ha ampliato il proprio portafoglio di prodotti e servizi perché i clienti possano modernizzare la loro infrastruttura e le loro applicazioni

Nuova infrastruttura, nuovi prodotti, nuova era per VMware.

Questa settimana VMware ha lanciato una nuova serie di prodotti e servizi, completamente personalizzati dal punto di vista della progettazione, per aiutare i clienti a modernizzare le loro applicazioni e riprogettare l’infrastruttura e renderla più sicura ed efficiente. Si apre una nuova era per VMware e per i clienti che ora potranno contare su app di ultimissima generazione. Per guardare la registrazione dell’evento online di presentazione degli annunci, fai clic qui.

Il portafoglio VMware Tanzu, VMware Cloud Foundation 4 e la nuova soluzione VMware vSphere 7 sono solo alcuni dei prodotti presentati. Insieme, questi prodotti costituiscono lo stack software per le applicazioni moderne più completo di sempre, che spazia dalle applicazioni alle infrastrutture.

VMware è lieta di poter mettere questo portafoglio a disposizione dei propri clienti perché possano ottenere risultati immediati, sia che si tratti di creare app, adottare elementi nativi per il cloud o modernizzare le app esistenti.

Da questo momento, VMware diventa l’azienda a cui rivolgersi per avere strumenti e supporto per lo sviluppo delle applicazioni, oltre che per la modernizzazione dell’infrastruttura esistente.

VMware Tanzu: il portafoglio per la modernizzazione delle app

https://www.youtube.com/watch?v=yf2Suyy1nNc

Volendo sintetizzare, si può dire che VMware Tanzu è un portafoglio di prodotti e servizi che consente alle aziende di avere a disposizione software migliori, in tempi più brevi. I clienti, infatti, possono sfruttare questa suite per automatizzare il ciclo di vita delle app di ultima generazione, eseguire Kubernetes nei vari cloud e unificare e ottimizzare le operation multi-cloud.

VMware Cloud Foundation 4: l’infrastruttura hybrid cloud per le app moderne

https://www.youtube.com/watch?v=o0pRWDYd-5k&t=3s

VMware Cloud Foundation 4, unitamente a Tanzu, offre un’infrastruttura hybrid cloud che permette una gestione coerente delle applicazioni, sia di quelle basate su VM che di quelle su container, oltre a garantire sicurezza intrinseca e gestione del ciclo di vita tra le risorse Software-Defined di elaborazione, storage e rete.

Questa nuova release introduce i VMware Cloud Foundation Services che, integrati con Kubernetes e API RESTful, permettono alle organizzazioni di utilizzare l’accesso alle API per tutti i principali servizi.

VMware vSphere 7: i servizi fondamentali per il moderno hybrid cloud

https://www.youtube.com/watch?v=Nqy4hO-Lg0I

In aggiunta, VMware ha presentato VMware vSphere 7, l’evoluzione di vSphere più importante degli ultimi dieci anni. Nel 2019 c’era già stata un’anteprima di VMware vSphere 7 nota come Project Pacific. Lo scopo di Project Pacific era ricreare l’architettura di vSphere per ottenere una piattaforma aperta tramite l’utilizzo di API Kubernetes e offrire, a sviluppatori e operatori, un’esperienza del tutto simile a quella del cloud.

Quale componente di base del portafoglio di VMware Tanzu, e grazie a una combinazione di macchine virtuali, container e Kubernetes, la nuova release è in grado di supportare sia le applicazioni moderne che quelle tradizionali.

VMware vSphere 7 contribuisce a incrementare la produttività di sviluppatori e operatori consentendo un più rapido time-to-innovation e combinando sicurezza, stabilità e governance per l’infrastruttura tradizionale delle aziende, il tutto a costi complessivi più bassi.

È possibile rivedere online gli annunci che riguardano le app moderne a questo link.

VMware Tanzu Application Catalog, VMware Tanzu Kubernetes Grid e VMware Tanzu Mission Control sono già disponibili.

E a partire dal 1 maggio 2020 saranno resi disponibili anche VMware Cloud Foundation 4, VMware vSphere 7, VMware vSAN 7, VMware vRealize Automation 8.1 e VMware vRealize Operations 8.1 (sia on-premise che come SaaS).

https://www.youtube.com/watch?v=6HZq6D1Kppk&t=6s

 

Comments

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *