Workspace ONE garantisce i flussi di comunicazioni più critici durante gli eventi imprevisti

Pubblicato il 02/04/2020

Alla luce dei recenti eventi, molte organizzazioni stanno attraversando un periodo di forte imprevedibilità. Un numero sempre maggiore di esse, infatti, ha cancellato eventi e meeting, attuando politiche di smart working e ritrovandosi a testare la propria preparazione di fronte alla gestione delle conseguenze di eventi inaspettati. Nel secondo post del blog della nostra serie dedicata alla business continuity, abbiamo individuato le differenze tra Disaster Recovery e Business Continuity.
In questo blog post vedremo come Workspace ONE garantisce il flusso delle comunicazioni aziendali anche in tempi di crisi.  

Quando si verificano situazioni impreviste che impongono ai dipendenti modalità di lavoro nuove, il mantenimento dei contatti e la possibilità di comunicare efficacemente con centinaia o addirittura migliaia di essi sono aspetti fondamentali per salvaguardare la Business Continuity. L’obiettivo primario rimane mettere al primo posto la salute e la sicurezza dei dipendenti e dei loro familiari, ed è una questione di comunicazione efficace. Per farlo, la creazione di canali di comunicazione multipli è di aiuto, assicurando che ogni dipendente venga raggiunto attraverso almeno una modalità.

Comunicazione continua tramite notifiche Hub

Tramite le notifiche di Workspace ONE Intelligent Hub, le organizzazioni possono generare e inviare notifiche in tempo reale ai dipendenti o ad alcuni gruppi di essi. Questo servizio flessibile e cloud-hosted invia notifiche agli utenti sia nel portale Intelligent Hub in un browser, sia tramite l’app Intelligent Hub sul dispositivo mobile.

Notifiche personalizzate e semplici

Workspace ONE Notification Builder consente agli amministratori IT e ai partner commerciali di creare, visualizzare in anteprima e monitorare le notifiche inviate ai dipendenti tramite Intelligent Hub. Le notifiche includono testo personalizzato e azioni e priorità che possono essere indirizzate a tutti i dipendenti o solo a gruppi specifici di dispositivi. Quando si presenta la necessità di diffondere rapidamente le informazioni, è possibile contrassegnare le notifiche come urgenti. Le stesse sono inoltre supportate dal servizio di notifica push a livello di sistema operativo, in modo da poter avvisare gli utenti anche quando non stanno utilizzando attivamente l’app. Ciò significa che, anche se i dipendenti non hanno accesso alla posta elettronica, Notification Builder permette di trasmettere immediatamente le informazioni più importanti alle persone giuste al momento giusto.

Informazioni immediate grazie a Mobile Flows

Se si utilizzano le notifiche insieme a Mobile Flows, i dipendenti non dovranno più aprire app e servizi diversi per completare le attività o ottenere informazioni. Mobile Flows ti permette di offrire una SSOT (Single Source of Truth) in modo che i dipendenti possano ricevere comunicazioni precise e immediate e prendere decisioni anche in movimento. Gli eventi imprevisti implicano il rischio che le informazioni possano cambiare rapidamente e risultare spesso complesse. Mobile Flows consente di inserire un ulteriore contesto di notifica con applicazioni aziendali di terze parti integrate. Utilizzando i connettori predefiniti di VMware con le app più diffuse tra cui Salesforce, Concur, Coupa e ServiceNow, i dipendenti possono aggiornare facilmente i loro viaggi o tenere traccia dello stato di una richiesta di assistenza in base a nuove informazioni. Molte delle integrazioni delle applicazioni si attivano con un solo clic ed è possibile crearne di personalizzate. Visita il sito GitHub di VMware o VMware {code} per consultare la documentazione open source e ottenere ulteriori informazioni. Oggi più che mai i dipendenti necessitano di trasparenza e immediatezza nelle comunicazioni aziendali, e Mobile Flows con Workspace ONE rappresenta un aiuto per raggiungere quest’obiettivo.

Non è mai troppo tardi per iniziare a sviluppare un piano di Business Continuity in grado di gestire gli eventi inaspettati. Una comunicazione ben ponderata, soprattutto in tempi di crisi, prende in considerazione anche situazioni in cui la posta elettronica è limitata o inaccessibile e fa sì che vengano messe in atto diverse linee di comunicazione con i dipendenti. Workspace ONE Notification Builder e Mobile Flows insieme a Intelligent Hub offrono un modo semplice ed efficace per raggiungere i dipendenti in tempi di incertezza.

What’s Next?

Nelle prossime settimane condivideremo una serie di post e risorse dedicate alla business continuity. Continua a seguirci. #businesscontinues


Categoria: Notizia

Tag: , , , ,

Articoli correlati

Pubblicato il 03/10/2018 da vmwareitaly

VMware Cooking Tech Talk – Arancini, mobility e Digital Workspace

Nata 20 anni fa nella Silicon Valley, VMware ha saputo crescere nel tempo adattando la propria strategia, vision e roadmap alle esigenze del mercato integrando persone con esperienza, competenze e provenienze diverse, ma quali sono gli ingredienti del suo successo? Nell’epoca dello Smart Working, in cui le persone hanno necessità di lavorare ovunque, dall’ufficio, al […]

1 minuti di lettura
Pubblicato il 24/01/2020 da vmwareitaly

VMware nominata leader in The Forrester Wave™: Unified Endpoint Management, Q4 2019

Siamo lieti di annunciare che VMware è stata nominata leader nel report The Forrester Wave™: Unified Endpoint Management, Q4 2019. VMware Workspace ONE, la piattaforma di Digital Workspace basata sull’intelligence di VMware, si è classificata al primo posto nelle categorie “offering” e “strategy”. La piattaforma ha inoltre ottenuto il punteggio più alto possibile per i criteri […]

3 minuti di lettura
Pubblicato il 28/03/2019 da vmwareitaly

Business Continuity e sicurezza della rete favoriscono la crescita internazionale del gigante delle assicurazioni svizzero

Helvetia è una delle compagnie di assicurazioni leader in Svizzera. L’acquisizione della rivale Nationale Suisse nel 2014 ha ampliato ulteriormente l’attività, ma ha aperto una nuova questione: come si consolidano quattro data center in due? La sfida ha dato al team IT la possibilità di reinventarsi. Il progetto poteva permettere a una realtà abituata a cambiamenti […]

2 minuti di lettura

Commenti

Ancora nessun commento

Aggiungi un commento

Your email address will not be published.

This site uses cookies to improve the user experience. By using this site you agree to the privacy policy