Deutsche Telekom si affida alle soluzioni VMware per il proprio Flexible Enterprise Workplace per ottenere un’adattabilità ottimale dell’IT alle esigenze aziendali

Pubblicato il 17/10/2019 by vmwareitaly

Oggi, quando si parla di tecnologia, i dipendenti si aspettano nella vita professionale lo stesso livello di praticità, usabilità self-service e flessibilità che sperimentano nella vita privata. Troppo spesso, però, queste elevate aspettative vengono disattese: l’IT non riesce ad adattarsi alle esigenze dell’azienda e quindi gli utenti devono necessariamente accettare dei compromessi e subirne le limitazioni.

In realtà, i reparti IT vorrebbero poter soddisfare i bisogni sempre più sofisticati degli utenti finali, ma si trovano a dover rispettare anche altri requisiti che garantiscano la sicurezza, la scalabilità e la convenienza e riuscire a soddisfare queste esigenze apparentemente così contraddittorie può rivelarsi un’impresa ardua. Per questo motivo, Deutsche Telekom Individual Solutions & Products ha lanciato Flexible Enterprise Workplace, un servizio destinato ad aiutare le aziende nella transizione al Digital Workplace.

Questo servizio modulare basato su cloud, già disponibile in Germania e in fase di estensione ad altri Paesi europei, permette alle aziende di offrire ai dipendenti un servizio che li renda più soddisfatti e produttivi garantendo loro un accesso remoto sicuro alle risorse aziendali da qualsiasi dispositivo. Allo stesso tempo, gli elevati livelli di automazione e i controlli basati su policy riducono il carico di gestione che grava sull’IT, mantenendo intatti gli aspetti di affidabilità e sicurezza richiesti per le applicazioni business critical e i dati aziendali sensibili.

Il servizio Flexible Enterprise Workplace è basato su uno stack di soluzioni VMware completo. Ad esempio, VMware Workspace ONE elimina le complessità legate alla gestione degli endpoint. Indipendentemente dal fatto che i dispositivi siano BYOD (Bring Your Own Device) o di proprietà dell’azienda, questa soluzione offre all’IT una piattaforma unica che consente di gestire tutte le app e i dispositivi da qualsiasi piattaforma (inclusi Android, iOS, macOS, Chrome OS e Windows 10). Non dovendo più dedicarsi ad attività come la creazione di immagini e la ricerca di report sulle patch, l’IT può così dedicare più tempo ad altre priorità.

La collaborazione tra VMware e Deutsche Telekom Individual Solutions & Products è nata nel 2005 e il servizio Flexible Enterprise Workplace è solo l’ultimo degli esempi delle soluzioni cloud nate da questa partnership. Una delle principali caratteristiche del servizio Flexible Enterprise Workplace è il pratico portale self-service per i dipendenti. È sufficiente effettuare il login una sola volta (Single Sign-on) per accedere a qualsiasi servizio e applicazione IT da qualsiasi dispositivo. Workspace ONE con App Volumes semplifica l’esperienza di accesso alle app, elimina le complessità legate a password o PIN difficili da ricordare e migliora la sicurezza grazie all’autenticazione multifattore.

Tutte le funzionalità offerte dal servizio Flexible Enterprise Workplace vengono eseguite a partire da un data center sicuro di Deutsche Telekom Individual Solutions & Products, basato su un modello di tipo Software-Defined Data Center, che sfrutta VMware vSphere, VMware vSAN, VMware NSX Data Center e VMware vRealize Suite.


Categoria: News & Highlights

Tag: , , , , ,

Articoli correlati

Pubblicato il 24/03/2020 da vmwareitaly

Able Tech e la sfida della fatturazione elettronica

Il primo gennaio 2019 la fatturazione elettronica è diventata obbligatoria in Italia per tutte le transazioni tra aziende e verso i privati. Una rivoluzione per le aziende italiane e una sfida per Able Tech, che rende disponibile a migliaia di utenti, in qualità di intermediario, il proprio servizio cloud per la fatturazione. L’infrastruttura a supporto […]

Pubblicato il 03/08/2018 da vmwareitaly

L’incapacità di execution sta rallentando le aziende

Un report recente commissionato da VMware e scritto dalla Cass Business School identifica nell’incapacità di trasformare le idee in nuovi prodotti, servizi e strategie, al passo richiesto, la sfida che molte aziende stanno affrontando e che le sta mettendo in seria difficoltà. Il rapporto, intitolato “Innovating in the Exponential Economy”, esplora il divario tra il punto in […]

Commenti

Ancora nessun commento

Aggiungi un commento

Your email address will not be published.

This site uses cookies to improve the user experience. By using this site you agree to the privacy policy