VMware Cloud on AWS: come ottenere le giuste nozioni di base

Pubblicato il 16/09/2019

I clienti utilizzano da anni l’infrastruttura on-premise, ma nell’era della digital transformation sono costretti a innovare e costruire infrastrutture moderne. Proprio a questo scopo, le aziende si stanno orientando sempre più verso il public cloud per utilizzare al meglio i vantaggi in termini di scalabilità, risparmi sui costi, innovazione, ecc. Tuttavia, vogliono mantenere allo stesso tempo la propria infrastruttura on-premise e raccogliere i benefici di entrambi gli approcci: le infrastrutture hybrid cloud possono supportare le aziende in questo senso, rimuovendo i silos e integrando l’infrastruttura on-premise con il public cloud.

Tuttavia, l’adozione dell’hybrid cloud comporta alcune sfide che le aziende devono sapere affrontare:

  • L’utilizzo di diverse infrastrutture di private cloud e public cloud, che le costringe alla riprogettazione e al refactoring delle applicazioni on-premise nel passaggio al cloud
  • L’incapacità di utilizzare al meglio gli strumenti e le competenze IT esistenti al momento dell’adozione dell’hybrid cloud
  • Le differenze tra i diversi modelli operativi e l’incapacità di coniugare le policy di sicurezza, di governance e operative on-premise consolidate con i vantaggi in termini di agilità e scalabilità offerti dal cloud
  • La mancanza di flessibilità nel determinare strategicamente dove eseguire le applicazioni a causa della mancanza di portabilità e compatibilità delle applicazioni, che riduce l’agilità nel soddisfare le esigenze aziendali aumentando i costi.

VMware Cloud on AWS aiuta a superare queste sfide e ad accelerare il percorso del business verso l’hybrid cloud:

  • Garantisce coerenza operativa tra l’ambiente on-premise e l’ambiente cloud
  • Non richiede di effettuare il refactoring o la riprogettazione delle applicazioni durante la migrazione al cloud,
  • Permette di utilizzare gli stessi strumenti di gestione e le competenze che si utilizzavano on-premise, per cui non richiede un re-skilling dei dipendenti
  • Consente di utilizzare al meglio le policy di sicurezza, di governance e operative on-premise consolidate.

 

Che cos’è VMware Cloud on AWS?

VMware Cloud on AWS integra il software SDDC di classe enterprise di VMware nel cloud AWS e permette ai clienti di eseguire le applicazioni di produzione in ambienti di private, public e hybrid cloud basati su VMware vSphere®, con un accesso diretto e ottimizzato ai servizi AWS. Mette insieme VMware vSphere, VMware vSAN e VMware NSX con la gestione di VMware vCenter e li ottimizza per l’esecuzione su un’infrastruttura Amazon EC2 bare-metal dedicata ed elastica, completamente integrata nel cloud AWS. Non si tratta di una virtualizzazione nidificata, bensì di un software stack VMware SDDC in esecuzione sull’infrastruttura bare-metal di AWS. Questo servizio è distribuito, venduto e supportato da VMware e dalla community di partner.

 

Dov’è disponibile il servizio attualmente?

VMware Cloud on AWS è diventato recentemente disponibile in AWS Sud America (Sao Paulo) e AWS Asia Pacifico (Seul). Il servizio è disponibile anche nelle regioni AWS Stati Uniti orientali (Virginia settentrionale), AWS Stati Uniti orientali (Ohio), AWS Stati Uniti occidentali (California settentrionale), AWS Stati Uniti occidentali (Oregon), AWS Canada (Centrale), AWS Europa (Francoforte), AWS Europa (Irlanda), AWS Europa (Londra), AWS Europa (Parigi), AWS Asia Pacifico (Singapore), AWS Asia Pacifico (Sydney), AWS Asia Pacifico (Tokyo), AWS Asia Pacifico (Mumbai) e AWS GovCloud (Stati Uniti occidentali). Inoltre, abbiamo accelerato il processo di deployment su scala regionale a 3-4 regioni per trimestre e prevediamo di rendere disponibile il servizio in molte altre regioni durante il prossimo anno.

 

Quali sono i tipici casi d’uso per l’utilizzo di VMware Cloud on AWS?

Confrontandoci con i nostri clienti, abbiamo identificato quattro casi d’uso principali in cui desiderano utilizzare questo servizio per facilitare la propria adozione dell’hybrid cloud:

  1. Migrazione nel cloud
  2. Estensione del data center
  3. Disaster Recovery

Applicazioni di nuova generazione.

  1. Migrazione nel cloud

Migrazione delle applicazioni on-premise esistenti e dei carichi di lavoro nel cloud.

Scenari tipici:

  • Migrazione specifica per applicazione: i clienti desiderano spostare specifiche applicazioni nel cloud a causa di esigenze aziendali specifiche, ad esempio desiderano spostare nel cloud le applicazioni di secondo e di terzo livello, mantenendo on-premise la maggior parte delle applicazioni di primo livello
  • Evacuazione di un intero data center: i clienti desiderano consolidare i data center e passare completamente al public cloud, forse perché il contratto di locazione, “colocation”, della loro struttura scade a breve o c’è un mandato esecutivo per l’adozione del cloud
  • Aggiornamento dell’infrastruttura: i clienti stanno effettuando aggiornamenti dell’infrastruttura (ad esempio, a causa della fine del ciclo di vita dell’hardware, upgrade del software dell’infrastruttura, ecc.) e vogliono sfruttare l’opportunità di passare al public cloud.
  1. Estensione del data center

Estensione del data center on-premise nel cloud in base alle esigenze aziendali.

Scenari tipici:

  • Ampliamento del footprint:
  • I clienti hanno la necessità di soddisfare esigenze di capacità in funzione dell’area geografica (ad esempio, regole di sovranità dei dati o esigenza di “avvicinarsi” agli utenti finali) e il desiderio di non dover investire nella creazione di un nuovo data center
  • I clienti hanno la necessità di soddisfare esigenze di capacità per nuovi progetti senza dover investire nell’overprovisioning o nello sviluppo di nuove capacità on-premise
  • Capacità on demand:
  • I clienti possiedono una capacità on-premise limitata e hanno la necessità di gestire picchi stagionali di domanda
  • I clienti hanno la necessità di soddisfare esigenze di capacità temporanee e non pianificate
  • Test/sviluppo: i clienti hanno la necessità di eseguire attività di test e sviluppo in un ambiente cloud simile, dal punto di vista operativo, agli ambienti on-premise.
  1. Disaster Recovery

La soluzione di Disaster Recovery, distribuita come servizio per VMware Cloud on AWS, assicura protezione dei siti on demand con orchestrazione automatizzata e funzionalità di failover e failback native.

Scenari tipici:

  • Nuova soluzione di DR: i clienti vogliono implementare una soluzione di DR per la prima volta.
  • Sostituzione della soluzione di DR esistente: i clienti desiderano ridurre i costi legati al sito di DR secondario attraverso lo spostamento delle operation di Disaster Recovery nel cloud o modernizzare le soluzioni esistenti.
  • Integrazione con la soluzione di DR esistente: i clienti desiderano la protezione di ulteriori carichi di lavoro con una soluzione di DR basata su cloud per applicazioni specifiche.
  1. Applicazioni di nuova generazione:

Costruire applicazioni di nuova generazione attraverso l’integrazione con servizi cloud nativi.

Scenari tipici:

  • Modernizzazione delle applicazioni: i clienti desiderano modernizzare le proprie applicazioni on-premise esistenti integrandole con i servizi AWS nativi su AI, ML, IoT, Analytics e molte altre aree
  • Sviluppo di nuove applicazioni: i clienti desiderano creare nuove applicazioni nel cloud accedendo ai servizi AWS nativi
  • Applicazioni ibride: i clienti desiderano creare applicazioni ibride che comunichino con l’infrastruttura on-premise e sfruttino i servizi cloud.

Ascolta direttamente dai nostri clienti come hanno implementato con successo i loro casi d’uso rapidamente e senza alcun rischio con VMware Cloud on AWS.

Per saperne di più sui casi d’uso di migrazione nel cloud, è possibile seguire il prossimo webinar: “Approfondimento tecnico: Accelera la migrazione al cloud con VMware Cloud on AWS“, in programma per il 5 marzo alle 19:00. Registrati qui!

 


Categoria: Business

Tag: , , ,

Articoli correlati

Pubblicato il 21/09/2018 da vmwareitaly

Colmare il gap di innovazione – Carpool Tech Talk

L’innovazione può essere il Sacro Graal per molte organizzazioni, ma la capacità di generare idee e di eseguirle con successo è un obiettivo difficile da raggiungere. Questi sono i risultati del Report realizzato dalla Cass Business School per VMware. La ricerca si concentra sul divario in termini di innovazione: la disconnessione tra l’ideazione e il […]

1 minuti di lettura
Pubblicato il 06/06/2018 da marcoa

VMware Cooking Tech Talk – Cloud e Spatzle agli spinaci con panna e speck

Nata 20 anni fa nella Silicon Valley, VMware ha saputo crescere nel tempo adattando la propria strategia, vision e roadmap alle esigenze del mercato integrando persone con esperienza, competenze e provenienze diverse, ma quali sono gli ingredienti del suo successo? Come la capacità della panna in cucina, di amalgamare gli ingredienti di una ricetta– così […]

1 minuti di lettura
Pubblicato il 03/10/2018 da vmwareitaly

VMware Cooking Tech Talk – Arancini, mobility e Digital Workspace

Nata 20 anni fa nella Silicon Valley, VMware ha saputo crescere nel tempo adattando la propria strategia, vision e roadmap alle esigenze del mercato integrando persone con esperienza, competenze e provenienze diverse, ma quali sono gli ingredienti del suo successo? Nell’epoca dello Smart Working, in cui le persone hanno necessità di lavorare ovunque, dall’ufficio, al […]

1 minuti di lettura

Commenti

Ancora nessun commento

Aggiungi un commento

Your email address will not be published.

*

This site uses cookies to improve the user experience. By using this site you agree to the privacy policy