Rispondere alle esigenze del no-profit attraverso la tecnologia pro bono

Pubblicato il 22/05/2019

Taproot Foundation e VMware hanno presentato una nuova risorsa non-profit al Global Pro Bono Summit

 

Il terzo settore continua a essere in ritardo nell’adozione e nell’uso della tecnologia, in parte a causa della mancanza di fondi e di personale. In che modo il servizio pro bono può colmare il divario tra le esigenze del settore e le risorse umane e finanziarie disponibili? Sulla scia del Global Pro Bono Summit della scorsa settimana, Taproot Foundation e VMware stanno rilasciando una guida sulla trasformazione della tecnologia pro bono, nel tentativo di supportare le organizzazioni non-profit nel massimizzare l’impatto che la tecnologia pro bono può avere sulla loro missione.

“La tecnologia può essere uno strumento potente per il settore sociale per aiutarci ad affrontare i problemi critici delle nostre comunità”, afferma Lindsay Firestone Gruber, Presidente e CEO di Taproot Foundation. “Il supporto della tecnologia pro bono gioca un ruolo fondamentale nel garantire che le organizzazioni non profit accedano e utilizzino la tecnologia con successo così da soddisfare al meglio le esigenze di coloro che aiutano”.

“In VMware condividiamo la convinzione di Taproot che la tecnologia pro bono possa essere una risorsa fondamentale per la creazione di capacità per il settore sociale”, osserva Jessamine Chin, Director di VMware Foundation. “Attraverso la nostra collaborazione per Transforming Technology Pro Bono, intendiamo catalizzare tecnologie pro bono più efficaci e sostenibili che soddisfino le esigenze delle organizzazioni non profit”.

Taproot Foundation e VMware Foundation lavorano insieme dal 2017 per svelare le sfide che le organizzazioni non profit si trovano ad affrontare occupandosi di progetti tecnologici pro bono. In questo periodo di tempo, il budget medio destinato alla tecnologia per le organizzazioni non profit è più che raddoppiato raggiungendo il 5,7% del budget operativo (secondo i dati di NTEN). Tuttavia, le organizzazioni non ritengono di avere lo staff o le competenze di cui avrebbero bisogno per utilizzare efficacemente tale tecnologia.

Transforming Technology Pro Bono è una guida pratica per le organizzazioni non profit e i volontari che abbatte alcune delle barriere comuni ai progetti pro bono di successo. All’interno di questa guida, ricerche innovative si aggiungono al Solution Development Framework già pubblicato in precedenza per fornire un approccio completo, arricchito dalle best practice del settore tecnologico.

I contenuti principali di questa nuova guida includono:

  • Guide dettagliate a tutte e quattro le fasi del Solution Development Framework: scoprire, progettare, implementare e mantenere.
  • Un approfondimento delle fasi di implementazione e mantenimento, che copre l’integrazione e la valutazione periodica delle soluzioni tecnologiche.
  • Tutte le risorse rilasciate in precedenza, tra cui un discovery assessment, un profilo professionale del volontario tecnologico ideale e altro ancora.

 

È possibile scaricare le guide Transforming Technology Pro Bono qui.

 


Categoria: Business

Tag: , , , , ,

Articoli correlati

Pubblicato il 13/11/2019 da vmwareitaly

Come è possibile offrire ai dipendenti un’esperienza realmente digitale?

Kristine Dahl Steidel, Vice President EUC EMEA, VMware In un mondo del lavoro sempre più competitivo, in cui le aziende si trovano a dover affrontare una vera e propria caccia ai talenti, attrarre e tenere in azienda le persone giuste rappresenta la vera sfida. Il sondaggio di Deloitte “Global Human Capital Trends, 2019” ha rivelato […]

2 minuti di lettura
Pubblicato il 10/05/2018 da marcoa

Le novità di Horizon 7 e Horizon Cloud

Courtney Burry, Sr. Director of Product Marketing, EUC Nonostante l’enorme crescita di SaaS e l’adozione di app mobile, le applicazioni legacy e personalizzate di Windows rappresentano ancora una parte considerevole delle app utilizzate oggi nella maggior parte degli ambienti aziendali. Ma con Windows 10 (e i suoi numerosi aggiornamenti), la gestione di questi tipi di […]

5 minuti di lettura
Pubblicato il 23/07/2018 da vmwareitaly

Agents of Change: Maurizio Davini, un CTO che reinventa un’organizzazione secolare

Processi, culture e tecnologie di qualche decennio fa possono rallentare le organizzazioni mature nel percorso verso la trasformazione digitale. Con secoli di storia alle spalle, l’Università di Pisa dimostra che l’età è solo un numero. Sotto la guida dell’IT, l’Università adotta strategie digitali e tecnologie nuove ed emergenti a un ritmo sostenuto. Dall’esterno, l’Università – fondata […]

3 minuti di lettura

Commenti

Ancora nessun commento

Aggiungi un commento

Your email address will not be published.

This site uses cookies to improve the user experience. By using this site you agree to the privacy policy