Perché i CIO oggi devono prendere in considerazione Kubernetes

Pubblicato il 29/05/2019 by vmwareitaly
NOTA BENE: questo articolo è più vecchio di un anno e potrebbe non essere aggiornato con gli eventi recenti o le nuove informazioni disponibili.

Joe Baguley, VP e CTO EMEA, VMware

La velocità è fondamentale per le aziende: nuove idee, nuovi prodotti e nuove strategie richiedono un approccio agile e innovativo.

Pertanto, oggi è essenziale distribuire le applicazioni e i dati agli utenti il più rapidamente possibile. Dalle applicazioni dipendono le modalità di lavoro, la competitività e l’evoluzione delle aziende. Quindi, come fanno le organizzazioni lungimiranti a innovare? La risposta risiede in una tecnologia la cui conoscenza sta crescendo notevolmente e che sta ormai divenendo di utilizzo comune nel settore IT: Kubernetes.

La base per il successo della digital transformation

Pensiamo a Netflix, leader mondiale dei servizi di intrattenimento su Internet. La sua rapidissima ascesa non sarebbe stata possibile con app e database monolitici: è solo grazie ai microservizi che ha potuto ottenere un tale successo, con un aumento dell’utilizzo di container che ha superato i 3 milioni a settimana nell’aprile del 2018.

I microservizi e Kubernetes sono le tecnologie alla base dell’innovazione nell’odierna era multi-cloud. L’automazione del processo di deployment per la gestione dei container consente alle aziende di risparmiare sui costi, garantire scalabilità per migliorare l’efficienza e liberare i team IT dalle attività di routine. Non abbiamo ancora una visione completa dell’impatto che questa tecnologia potrà avere sul business, ma abbiamo esempi di organizzazioni che hanno già iniziato a trarne beneficio: il Governo di Abu Dhabi, ad esempio, ha potenziato le proprie soluzioni digitali perché potessero supportare una piattaforma di servizi governativi unificata, sostenuta da una rete di container avanzata e dalla gestione dei cluster di Kubernetes. Anche Playtika, azienda di videogiochi per dispositivi mobili, utilizza VMware Enterprise PKS come piattaforma per i container per creare un ambiente di sviluppo e test più agile.

Adottare Kubernetes

In conclusione, Kubernetes è fondamentale per l’innovazione nel nostro mondo multi-cloud, e stiamo vedendo un numero sempre più ampio di organizzazioni adottare questa tecnologia. Mettere Kubernetes al centro delle proprie operations e utilizzarlo per la gestione di diversi container è vitale per consentire a una cultura di sperimentazione di prosperare.

Questo è l’anno in cui le grandi aziende adotteranno Kubernetes, la base per il successo del management nell’era multi-cloud.


Categoria: News & Highlights

Tag: , , , , , ,

Articoli correlati

Pubblicato il 21/09/2018 da vmwareitaly

Colmare il gap di innovazione – Carpool Tech Talk

L’innovazione può essere il Sacro Graal per molte organizzazioni, ma la capacità di generare idee e di eseguirle con successo è un obiettivo difficile da raggiungere. Questi sono i risultati del Report realizzato dalla Cass Business School per VMware. La ricerca si concentra sul divario in termini di innovazione: la disconnessione tra l’ideazione e il […]

Pubblicato il 12/02/2020 da vmwareitaly

La modernizzazione delle app in un mondo multi-cloud

Oggi, pochi investimenti sono essenziali per raggiungere il successo aziendale e mettere in atto la digital transformation quanto le applicazioni. Il portfolio completo delle applicazioni esistenti e pianificate è ciò che definisce le relazioni con i clienti, i modelli di revenue, l’esperienza dei dipendenti e le operazioni di business. Tuttavia, anche dopo decenni di grande […]

Pubblicato il 12/09/2018 da vmwareitaly

Carpool Tech Talk – La diversity, con Joe Baguley e Andrew McLean

La diversity è qualcosa di più del barrare una casella con una spunta: è al centro di ciò che guida l’innovazione in VMware. Questa è una delle riflessioni di Joe Baguley nel nostro ultimo episodio di Carpool Tech Talk. Joe ha parlato dell’importanza di avere una forza lavoro diversificata, dal valore di avere dipendenti con […]

Commenti

Ancora nessun commento

Aggiungi un commento

Your email address will not be published.

This site uses cookies to improve the user experience. By using this site you agree to the privacy policy