Che cos’è Kubernetes?

Pubblicato il 29/05/2019 by vmwareitaly
NOTA BENE: questo articolo è più vecchio di un anno e potrebbe non essere aggiornato con gli eventi recenti o le nuove informazioni disponibili.

Secondo Joe Baguley, VP & CTO EMEA di VMware, Kubernetes è una ” tecnologia la cui conoscenza sta crescendo notevolmente e che sta ormai divenendo di utilizzo comune nel settore IT”. Ma cos’è realmente?

Per Joe Beda, Principal Engineer di VMware e membro del team che ha creato Kubernetes, “questa tecnologia nasce dall’esigenza degli sviluppatori di distribuire le applicazioni in modo più rapido e affidabile, offrendo al contempo vantaggi per gli utenti finali”. In un’era in cui la tecnologia diventa sempre più complessa, la capacità di distribuire nuove applicazioni e nuovi servizi ai clienti con rapidità e scalabilità è esattamente ciò di cui le aziende hanno bisogno.

Ma cosa rende Kubernetes diversa da tutte le altre soluzioni che promettono di migliorare l’operatività aziendale? In poche parole, Kubernetes è un progetto open source avviato da Google e poi passato a Cloud Native Computing Foundation con l’annuncio della versione 1.0 nel 2015.

Anche Craig McLuckie, VP R&D di VMware, ha fatto parte del team originario di Kubernetes ed è stato uno dei cofondatori, insieme a Joe Beda, della start-up Heptio, prima che questa fosse acquisita da VMware alla fine del 2018.

Per spiegare il passaggio del progetto a CNCF, Craig McLuckie afferma: “La nostra priorità era quella di innovare il settore e l’unico modo pratico per farlo era attraverso una consolidata community open source. Uno dei principali punti di forza delle tecnologie open source è la capacità di catturare l’interesse e coinvolgere una community che contribuisca al progetto con una serie esclusiva e unica di punti di vista, funzionalità e attributi. Il prodotto finale ottenuto è più forte dei singoli componenti che lo costituiscono”.

Perché è stata scelta una tecnologia cloud nativa? I container rappresentano un metodo semplice per trasportare le applicazioni da un ambiente all’altro e ciò li rende ideali, insieme all’orchestrazione offerta da Kubernetes, per lo sviluppo cloud nativo.

Tante anche le prove che dimostrano l’interesse delle aziende nei confronti di Kubernetes: innanzitutto, è uno dei principali progetti open source su Github, con 6.500 contributor nel 2018; inoltre, tutte le aziende leader del settore, tra cui Amazon, Microsoft, Google e IBM, offrono delle soluzioni per eseguire Kubernetes sulle proprie piattaforme cloud.

“Da quando Kubernetes è supportato da Amazon EKS, tutti i principali cloud provider utilizzano e supportano Kubernetes”, afferma Joe Beda. “Sono convinto, come molte altre persone, che Kubernetes non sia un semplice fenomeno passeggero, ma una tecnologia destinata a durare nel tempo”.

Per saperne di più su Kubernetes, incluso il motivo per cui il numero sette abbia un significato speciale per questa tecnologia, guarda il video “Che cos’è Kubernetes? Sette notizie in breve presentate dai suoi fondatori”.

Guarda questo video su YouTube


Categoria: News & Highlights

Tag: , , , , , , , ,

Articoli correlati

Pubblicato il 26/03/2019 da vmwareitaly

L’innovazione è un “muscolo” da tenere sempre allenato

Professor Feng Li, PhD, FBAM, Head of Technology and Innovation Management, Cass Business School    Molti leader aziendali sottovalutano la portata e la velocità della rivoluzione digitale che “incombe” su di loro. Tutte le organizzazioni vogliono innovare. Eppure, sebbene la maggior parte di esse non abbia difficoltà a sviluppare strategie o generare nuove idee, spesso […]

Pubblicato il 12/09/2018 da vmwareitaly

Carpool Tech Talk – La diversity, con Joe Baguley e Andrew McLean

La diversity è qualcosa di più del barrare una casella con una spunta: è al centro di ciò che guida l’innovazione in VMware. Questa è una delle riflessioni di Joe Baguley nel nostro ultimo episodio di Carpool Tech Talk. Joe ha parlato dell’importanza di avere una forza lavoro diversificata, dal valore di avere dipendenti con […]

Pubblicato il 13/09/2017 da blogsadmin

VMworld Day One: le buone tecnologie risolvono problemi. Le grandi innovazioni creano opportunità

Dopo un inizio emozionante al ritmo della string band e con una coinvolgente demo con realtà virtuale, Jean-Pierre Brulard, Senior Vice President and General Manager for EMEA, è salito sul palco per inaugurare l’edizione di quest’anno del VMworld e presentare una panoramica dei contenuti che le due giornate riserveranno ai partecipanti. And the first General […]

Commenti

Ancora nessun commento

Aggiungi un commento

Your email address will not be published.

This site uses cookies to improve the user experience. By using this site you agree to the privacy policy