Un 2018 indimenticabile grazie alla nostra soluzione per l’infrastruttura iperconvergente

Pubblicato il 14/01/2019 by vmwareitaly
NOTA BENE: questo articolo è più vecchio di un anno e potrebbe non essere aggiornato con gli eventi recenti o le nuove informazioni disponibili.

Alberto Bullani, Sr. Director, vSAN / HCI SEMEA (France, Iberia, Italy, METNA, SSA), VMware

L’infrastruttura iperconvergente ormai non è più una novità, ma nel 2018 VMware ha consolidato ulteriormente la sua posizione tra i principali vendor HCI. Gli oltre 17.000 clienti che hanno scelto VMware vSAN confermano la bontà del nostro approccio, e a loro si aggiungono anche due studi indipendenti che sottolineano il valore della proposta di VMware, identificandoci come uno dei vendor HCI leader a livello mondiale.

VMware è tra le aziende leader nel Magic Quadrant di Gartner per la seconda volta

A novembre Gartner ha inserito VMware nel quadrante “Leader” del Magic Quadrant per l’infrastruttura iperconvergente del 2018. Secondo VMware questo report mette in risalto la forza della sua originale vision per l’HCI: grazie a una soluzione indipendente dall’hardware, VMware si trova nella posizione ideale per offrire un’infrastruttura iperconvergente per l’intero stack e per supportare la digital transformation e la strategia cloud delle aziende.

Siamo ovviamente soddisfatti di questo riconoscimento, che conferma non soltanto la validità della nostra strategia, ma anche la capacità di attuare la nostra vision e di offrire valore reale ai nostri clienti.  Riteniamo che siano tre i motivi principali che spingono sempre più responsabili IT a interessarsi all’infrastruttura HCI di VMware per le loro applicazioni mission critical: un ecosistema di applicazioni in continua espansione, opzioni di deployment leader di settore e un incrollabile impegno verso l’innovazione. Per ulteriori dettagli, leggi il nostro post su Virtual Blocks.

VMware vSAN è l’infrastruttura iperconvergente più adottata

Inoltre, da un nuovo studio condotto da 451 Research emerge che VMware è la prima scelta per oltre il 25% degli intervistati. In particolare, VMware è il vendor HCI principale per il 45% degli intervistati ed è uno dei propri vendor HCI per il 65% di loro.

Il report, che riporta le opinioni di 750 decision maker IT intervistati ad agosto e settembre, sottolinea inoltre che il rapporto qualità/prezzo (80%) e la competenza tecnica (58%) sono i due fattori più importanti che i clienti prendono in considerazione quando devono scegliere un vendor HCI.

Sono proprio questi elementi che hanno spinto l’Università di Pisa, una delle più antiche università al mondo, a scegliere vSAN. L’ateneo è passato a un’infrastruttura IT di classe enterprise per migliorare le strutture dedicate all’insegnamento, all’apprendimento e alla ricerca e per rimanere competitivo nell’era digitale. Secondo Maurizio Davini, CIO dell’università, tutto questo è stato possibile perché “la soluzione che abbiamo implementato con la tecnologia VMware offre tre elementi importanti: qualità, affidabilità e flessibilità”.

Questa conferma della validità del nostro approccio e della nostra soluzione proviene direttamente da professionisti che credono in noi e nella nostra capacità di soddisfare i loro requisiti tecnologici.

VMware vSAN premiato da CRN come Product of the Year

VMware vSAN ha da poco ottenuto il prestigioso Premio CRN Product of the Year nella categoria Software-Defined Storage per il terzo anno consecutivo. Questo premio ha per noi ancora più valore perché ci è stato assegnato dalla nostra community di partner. Siamo contenti di averlo ricevuto anche quest’anno.

È il modo perfetto per chiudere un anno in cui VMware vSAN ha entusiasmato più di 34.000 persone in occasione degli eventi VMworld negli Stati Uniti e in Europa, con tante presentazioni, sessioni e dimostrazioni dei partner. Iniziamo il 2019 pronti a metterci al servizio di tante altre aziende che vorranno inglobare VMware nella loro strategia HCI per proseguire il loro percorso verso la digital transformation.

 

Se vuoi saperne di più, registrati oggi stesso al webcast Innovazione oltre l’HCI: come VMware promuove la nuova rivoluzione del data center, che si terrà il prossimo 15 gennaio alle ore 13:00 GMT. Non perderlo!

Se vuoi maggiori informazioni su come modernizzare l’infrastruttura del tuo data center, fai clic qui.

 


Categoria: News & Highlights

Tag: , , , , , ,

Articoli correlati

Pubblicato il 24/01/2020 da vmwareitaly

VMware nominata leader in The Forrester Wave™: Unified Endpoint Management, Q4 2019

Siamo lieti di annunciare che VMware è stata nominata leader nel report The Forrester Wave™: Unified Endpoint Management, Q4 2019. VMware Workspace ONE, la piattaforma di Digital Workspace basata sull’intelligence di VMware, si è classificata al primo posto nelle categorie “offering” e “strategy”. La piattaforma ha inoltre ottenuto il punteggio più alto possibile per i criteri […]

Pubblicato il 26/03/2019 da vmwareitaly

L’innovazione è un “muscolo” da tenere sempre allenato

Professor Feng Li, PhD, FBAM, Head of Technology and Innovation Management, Cass Business School    Molti leader aziendali sottovalutano la portata e la velocità della rivoluzione digitale che “incombe” su di loro. Tutte le organizzazioni vogliono innovare. Eppure, sebbene la maggior parte di esse non abbia difficoltà a sviluppare strategie o generare nuove idee, spesso […]

Pubblicato il 26/09/2018 da vmwareitaly

L’Università di Pisa punta sulla virtualizzazione per una crescita sostenibile del data center

Ateneo di antica tradizione, l’Università di Pisa evolve la propria infrastruttura ICT nel segno del software-defined data center. La nuova infrastruttura, basata anche su tecnologie di virtualizzazione VMware, prevede tre siti di produzione principali, a cui si aggiunge un quarto dedicato ai sistemi di ricerca e sviluppo, in configurazione di alta affidabilità e sicurezza. Con […]

Commenti

Ancora nessun commento

Aggiungi un commento

Your email address will not be published.

This site uses cookies to improve the user experience. By using this site you agree to the privacy policy