‘Run simple’: implementazione semplificata di SAP HANA con virtualizzazione vSphere 6.5

Pubblicato il 16/07/2018
NOTA BENE: questo articolo è più vecchio di un anno e potrebbe non essere aggiornato con gli eventi recenti o le nuove informazioni disponibili.

La digitalizzazione ha creato numerose sfide, tra cui una maggiore complessità per Endress+Hauser, fornitore internazionale di strumenti di misurazione, servizi e soluzioni per l’ingegneria e l’automazione dei processi industriali. L’azienda a conduzione familiare possiede oltre 100 società in 44 Nazioni, incluse start-up nei settori dell’IoT e dell’Information Technology.

Per affrontare tali sfide, Endress+Hauser InfoServe, l’IT service provider indipendente della società, è impegnato a perseguire e implementare una strategia “run-simple” che guidi la standardizzazione, riducendo la complessità e aumentando l’automazione.

La via elegante della virtualizzazione

Con un progetto importante, Endress+Hauser InfoServe ha implementato SAP HANA in tutte le aree della società per ridurre la complessità dell’IT e guidare la digitalizzazione. L’obiettivo principale consisteva nel convertire tutti i sistemi SAP nella nuova piattaforma dati in-memory SAP HANA.

Tuttavia, SAP HANA non era compatibile con i mainframe IBM esistenti. Per evitare una conversione superata e molto costosa ai server bare metal, Endress+Hauser InfoServe ha optato per una strategia di virtualizzazione del server e, avendo ottenuto ottimi risultati con la virtualizzazione di VMware vSphere in altri settori dell’organizzazione, l’azienda non ha avuto dubbi sul provider più adatto.

Nell’estate 2016, Endress+Hauser InfoServe ha implementato un Software-Defined-Data Center (SDDC) basato sulla tecnologia VMware. L’obiettivo, questa volta, era di creare un “Data Center-in-a-Box” con una rete e una piattaforma standardizzate e in grado di gestire tutte le applicazioni SAP in modo affidabile, senza le complessità dell’ambiente precedente. Nel processo di progettazione e specifica del progetto, InfoServe ha stabilito che l’approccio “run-simple” di SAP poteva essere effettivamente ottenuto solo utilizzando la virtualizzazione di VMware vSphere. Il progetto è stato supportato da DELL, in qualità di appaltatore principale, e da Fritz & Macziol, consulente partner, in grado di offrire esperienza specializzata nell’implementazione di SAP HANA su vSphere.

Risparmio e vantaggi competitivi

Ralf Straub, Director of IT Operations di InfoServe spiega: “VMware vSphere 6.5 è stata l’unica scelta logica per gestire il nostro ambiente SAP HANA. Rappresentava l’unico modo per ottenere l’obiettivo di riduzione della complessità dell’ambiente IT nel suo complesso e aprire le porte alla standardizzazione e all’automazione del data center.”

Ne sono conseguiti una serie di benefici, inclusa la facilità di gestione. Inizialmente 900 macchine virtuali (VM) funzionavano su vSphere, ora questo numero è cresciuto a 1.600 VM, gestite centralmente – un livello di flessibilità che non sarebbe stato raggiungibile con il solo hardware convenzionale.

Dal punto di vista operativo, InfoServe risparmia sui costi delle competenze specialistiche che sarebbero altrimenti richiesti per gestire piattaforme diverse. Inoltre, Straub e i suoi colleghi riportano un aumento del risparmio di tempo nelle operazioni quotidiane, poiché dev’essere gestita solo una piattaforma comune, anche se nel complesso vengono amministrate più VM.

Questo ha conferito a InfoServe la flessibilità di unire due team in precedenza distinti, poiché entrambi i team non devono più occuparsi degli stessi servizi IT, come i backup e la site recovery. A lungo termine, questo porterà Endress+Hauser a un maggior vantaggio competitivo strategico e i team IT potranno dedicarsi a soluzioni orientate al business.

Ciò che è interessante dal punto di vista del business è che sarà possibile ottenere un ROI entro tre anni, nonostante i costi aggiuntivi che verranno sostenuti durante una fase di migrazione di due anni, durante la quale il nuovo ambiente SAP virtualizzato e il vecchio ambiente mainframe IBM funzioneranno in parallelo.

Uno sguardo al futuro

La migrazione a SAP HANA non è stata ancora completata e i vecchi sistemi sono ancora in esecuzione contemporaneamente. Tuttavia, il risultato principale è già chiaro: la migrazione fluida di tutti e sette i sistemi ERP e SAP BW di base a vSphere 6.5 e l’operazione eseguita con successo all’interno dell’ambiente virtualizzato.

InfoServe prevede di espandere vSphere 6.5 in data center di medie dimensioni nella sua architettura tier-3 mentre l’organizzazione lavora per raggiungere l’obiettivo di implementare un’infrastruttura iperconvergente. Inoltre, Straub sta prendendo in considerazione l’aggiunta di vRealize Suite Business for Cloud. Sono in progetto anche piani per sostituire i sistemi Citrix esistenti con VMware Horizon nel prossimo futuro, al fine di avvicinarsi ancora di più agli obiettivi di uniformità e di amministrazione semplificata.


Categoria: SDDC

Tag: , , , , , , , , , ,

Articoli correlati

Pubblicato il 23/07/2018 da vmwareitaly

Agents of Change: Maurizio Davini, un CTO che reinventa un’organizzazione secolare

Processi, culture e tecnologie di qualche decennio fa possono rallentare le organizzazioni mature nel percorso verso la trasformazione digitale. Con secoli di storia alle spalle, l’Università di Pisa dimostra che l’età è solo un numero. Sotto la guida dell’IT, l’Università adotta strategie digitali e tecnologie nuove ed emergenti a un ritmo sostenuto. Dall’esterno, l’Università – fondata […]

3 minuti di lettura
Pubblicato il 03/08/2018 da vmwareitaly

L’incapacità di execution sta rallentando le aziende

Un report recente commissionato da VMware e scritto dalla Cass Business School identifica nell’incapacità di trasformare le idee in nuovi prodotti, servizi e strategie, al passo richiesto, la sfida che molte aziende stanno affrontando e che le sta mettendo in seria difficoltà. Il rapporto, intitolato “Innovating in the Exponential Economy”, esplora il divario tra il punto in […]

2 minuti di lettura
Pubblicato il 27/11/2017 da blogsadmin

Aruba Global Cloud Data Center: la tecnologia VMware nel data center più grande d’Italia

Il 6 ottobre scorso, Aruba ha inaugurato il più grande data center d’Italia, un’area di 40.000 mq che è solo il primo passo verso la realizzazione di un progetto ancora più grande, 200.000 mq di superficie totale del campus. Quello del Global Cloud Data Center di Ponte San Pietro è un progetto ambizioso e un’eccellenza […]

2 minuti di lettura

Commenti

Ancora nessun commento

Aggiungi un commento

Your email address will not be published.

*

This site uses cookies to improve the user experience. By using this site you agree to the privacy policy