Arvato Systems Smartshift consente alle imprese di fare un passo verso la trasformazione strategica dell’IT

Pubblicato il 12/07/2018 by vmwareitaly
NOTA BENE: questo articolo è più vecchio di un anno e potrebbe non essere aggiornato con gli eventi recenti o le nuove informazioni disponibili.

Tutti i settori hanno subito trasformazioni a seguito dell’avvento dell’era digitale, ma alcuni sono stati più rivoluzionati di altri. I settori come i media e il retail hanno visto il cambiamento più sovversivo. Per i professionisti IT attivi in questi settori, come Arvato Systems, questo ha implicato una necessaria modernizzazione del servizio offerto ai clienti.

“A seguito del cambiamento dei modelli di business dei nostri clienti, essi hanno dovuto rivedere i propri processi di sviluppo”, spiega Sören Hühold, head of IT transformation and cloud services di Arvato. “Abbiamo sviluppato i concetti SmartShift per rispondere ai loro bisogni; in particolare, alla loro esigenza di evitare scenari distruttivi. I nostri clienti non vogliono modificare subito l’intera organizzazione: desiderano trasformare il proprio IT un passo per volta, rispettando i propri tempi.”

SmartShift consente una transizione graduale dai data center del cliente ad Arvato System in qualità di loro service provider. “La trasformazione dell’IT è sempre complessa, si tratta di rendere il cambiamento gestibile, frammentandolo in unità sensibili e concentrandosi sui giusti problemi.”

Questo offre ai clienti una maggiore flessibilità, permettendo loro di scegliere esattamente cosa desiderano. In questo modo, ottengono un metodo di outsourcing delle procedure agile, che risponde a tutte le loro necessità.

Questa flessibilità si basa sulle soluzioni vRealize Suite e vSphere 6.5 di VMware. La prima consente ad Arvato di gestire proattivamente lo stato, le prestazioni e la capacità dei servizi IT in diversi ambienti cloud. La seconda è altrettanto ampiamente utilizzata per le sue capacità di automazione e management e per le funzionalità di sicurezza integrate. NSX è un altro componente fondamentale perché, come dichiara Sören Hühold “rende possibile una transizione graduale nella rete”.

Arvato si distingue dagli altri provider di cloud privato per la lunga tradizione come IT outsourcing provider e utilizza da molto tempo VMware nei propri data center. Questo ruolo bivalente di partner e cliente rende Arvato perfettamente consapevole delle capacità del software e del perché debba implementarlo con i propri clienti. “VMware è un partner importante per Arvato,” conclude Sören Hühold “e ci permette di soddisfare le esigenze dei nostri clienti in termini di flessibilità e affidabilità.”


Categoria: Casi di successo, News & Highlights

Tag: , , , , , , , , ,

Articoli correlati

Pubblicato il 09/10/2017 da blogsadmin

Investire non è sufficiente, occorre riformulare l’approccio alla sicurezza informatica

di Alberto Bullani, Country Manager VMware Italia I recenti avvenimenti di cronaca hanno ancora una volta dimostrato quanto l’attuale economia sia vulnerabile agli attacchi informatici, per questo vi esorto a leggere le raccomandazioni dei nostri esperti per proteggerci dalle cyber-minacce e dai loro effetti. La scorsa settimana, nel corso del Cybertech Europe, uno dei più […]

Pubblicato il 16/10/2017 da blogsadmin

Il potere delle partnership nel creare esperienze utente straordinarie

A cura di Roberto Schiavone, Alliance e Channel Manager di VMware Italia Creare esperienze eccezionali per i clienti e i dipendenti, le cui aspettative sono cambiate, è la nuova battaglia legata alla trasformazione. Questo tema è emerso anche nel corso del VMworld Europe di quest’anno, insieme ad alcune riflessioni sul fatto che sono le tecnologie […]

Pubblicato il 12/04/2018 da marcoa

Prospettive per la sicurezza: come i nostri partner considerano l’approccio alla sicurezza in un mondo che cambia radicalmente

Il modo in cui facciamo business sta cambiando, ma questo che impatto ha sulla sicurezza IT? Alcuni Partner VMware come IBM, Computacenter, Softcat e OVH raccontano il proprio punto di vista su un settore che ha bisogno di un ripensamento   Con più cloud, più dispositivi e più applicazioni che cambiano continuamente il nostro modo […]

Commenti

Ancora nessun commento

Aggiungi un commento

Your email address will not be published.

This site uses cookies to improve the user experience. By using this site you agree to the privacy policy