Hit Refresh per la modernizzazione dell’infrastruttura HCI: creazione di una base digitale per il cloud ibrido con VMware vSAN 6.7

Pubblicato il 25/06/2018
NOTA BENE: questo articolo è più vecchio di un anno e potrebbe non essere aggiornato con gli eventi recenti o le nuove informazioni disponibili.

Il successo della soluzione HCI di VMware: più di 10.000 aziende hanno scelto vSAN per potenziare la propria infrastruttura IT

L’infrastruttura iperconvergente è diventata un’alternativa estremamente diffusa al tradizionale storage esterno ed è facile comprenderne i motivi. Le aziende desiderano ambienti cloud-ready più aperti e flessibili e vogliono modernizzare l’infrastruttura senza rischi, riducendo allo stesso tempo il costo di proprietà. I responsabili IT vedono nell’infrastruttura HCI una soluzione per risolvere numerosi problemi, dalla soddisfazione delle richieste aziendali sempre più eterogenee con budget ridotti, alla gestione delle risorse in costante proliferazione che includono un’infrastruttura legacy costosa, complicata e rigida nell’era del cloud ibrido. Per raggiungere questi obiettivi e adottare una strategia di cloud ibrido realmente agile, le aziende devono pianificare un percorso semplificato verso un Software-Defined Data Center (SDDC) completo e garantire la connessione a un affidabile ecosistema di provider di cloud pubblico.

Ed è proprio qui che entra in gioco l’infrastruttura HCI basata su VMware vSAN. In un mercato HCI in continua evoluzione e accelerazione, VMware è l’unica azienda a offrire uno stack HCI integrato che consente non solo di realizzare un SDDC completo, ma anche di migliorare l’agilità IT; in altre parole, l’infrastruttura digitale essenziale per il cloud ibrido.

Leadership del cloud privato, pubblico e ibrido

Sono due gli elementi principali che caratterizzano il percorso verso il cloud ibrido. Innanzitutto occorre una forte adozione del cloud privato (on-site) con il relativo ecosistema. In secondo luogo, è necessario un vasto ecosistema di provider di cloud pubblico che offra l’infrastruttura HCI-as-a-Service. vSAN dispone già del più ampio ecosistema di cloud ibrido del settore HCI, con più di 10.000 cloud privati eseguiti su oltre 500 ReadyNode di 15 diversi partner di server OEM, fornendo hardware con diversi fattori di forma, dai sistemi perimetrali rinforzati all’infrastruttura componibile, ed è in grado di gestire l’infrastruttura HCI­as­a-Service di AWS e IBM, due dei quattro principali cloud provider al mondo.

Allo stesso tempo, è essenziale avere a disposizione un ecosistema di provider di cloud pubblico per la pianificazione di un’infrastruttura digitale estremamente affidabile che assicuri continuamente flessibilità, agilità e possibilità di scelta. Più di 250 provider di cloud pubblico già fanno affidamento su vSAN per supportare i propri prodotti e servizi, come le offerte di punta del service provider di telecomunicazioni e dati statunitense CenturyLink, Inc. Steven Nolen, Senior Lead Product Manager per il cloud privato di CenturyLink, dichiara che “CenturyLink ha moltiplicato i prodotti cloud fornendo ai clienti soluzioni di classe mondiale basate sulla potenza di VMware vSAN, elemento fondamentale del SDDC completo”. “Abbiamo scalato vSAN senza il minimo problema a oltre 11 petabyte di dati di produzione su dispositivi all-flash ad alte prestazioni che forniscono un’esperienza applicativa coerente per i carichi di lavoro più complessi, dalle applicazioni business critical a quelle native per il cloud. L’innovazione rapida promossa da vSAN ci aiuterà a offrire una piattaforma affidabile e resiliente con funzionalità intelligenti di riparazione automatica di classe enterprise per consentire ai nostri clienti di fare affidamento su un’infrastruttura iperconvergente ad alte prestazioni”.

Una nuova esperienza HCI

Considerando questa reale innovazione, non sorprende che VMware quest’anno sia stata menzionata tra le aziende leader nel primo Magic Quadrant di Gartner dedicato all’infrastruttura HCI, diventando il primo vendor che si occupa esclusivamente di software a essere inserito nel quadrante “Leader” in un’area in cui il software è diventato il fattore di differenziazione. Questo successo è dovuto in gran parte alla leadership nell’innovazione di vSAN, che vanta la capacità esclusiva di offrire un’infrastruttura digitale completa, ovvero un pannello di controllo globale che si estende dal perimetro, al core, fino al cloud, insieme all’ecosistema di cloud ibrido più vasto del settore HCI.

Inoltre, i dati di IDC (Q4 2017) hanno confermato che vSAN è la principale soluzione HCI in termini di fatturato, superando di gran lunga la concorrenza più diretta con un 32,4% di quota di mercato, e di crescita sul mercato globale, con una crescita annua del 111%. vSAN riscuote successo presso i nostri clienti perché offre esattamente ciò che essi si aspettano, con una roadmap credibile per la crescita futura e l’innovazione continua.

Sempre più aziende scelgono l’infrastruttura HCI di VMware basata su vSAN per offrire un approccio agile, scalabile ed economico al fine di supportare la rapida crescita aziendale. La storia continua: questa settimana verrà lanciata la settima generazione di vSAN, la versione 6.7. Per lo sviluppo di questa ultima versione abbiamo raccolto i preziosi feedback dei nostri clienti, così ci siamo concentrati su tre aree principali in cui vSAN offrirà nuovo valore concreto:

  • Operation semplificate e facilità d’uso
  • Coerenza e sicurezza delle applicazioni
  • Garanzia di un approccio olistico e proattivo all’assistenza clienti

In pratica, viene offerta un’esperienza di gestione estremamente intuitiva che include la visibilità globale sull’infrastruttura, attività operative semplificate e tempi di acquisizione delle competenze ridotti.

Inoltre, viene garantita un’esperienza coerente e sicura con le app per fornire prestazioni prevedibili, resilienza e disponibilità, oltre a funzionalità intelligenti di riparazione automatica, protezione avanzata del sito, ripristino automatizzato più rapido e sicurezza convalidata dalla pubblica amministrazione.

Con questa nuova versione viene lanciato vSAN ReadyCare, la nostra nuova esperienza di assistenza clienti end-to-end che si avvale dei migliori professionisti, delle migliori funzionalità di analisi e della migliore tecnologia.

Un collega recentemente ha descritto il nostro approccio come “una straordinaria vision del cloud ibrido che solo VMware è in grado di offrire”. Sono completamente d’accordo e aggiungo che questa vision viene continuamente perfezionata, aggiornata e migliorata per offrire ai nostri clienti un’esperienza d’uso eccellente: questo è il nostro obiettivo fondamentale.

Vuoi saperne di più?


Categoria: SDDC

Tag: , , , , , , , ,

Articoli correlati

Pubblicato il 14/02/2018 da blogsadmin

La rivoluzione del Digital Workspace è guidata dai dipendenti

Abbiamo recentemente presentato il rapporto annuale sullo stato delle tecnologie per il digital workspace e il loro impatto sulle aziende. Il report rivela che in Italia i dipendenti “empowered”, coloro ai quali viene concesso un maggiore accesso alle applicazioni che preferiscono e con le quali devono svolgere il proprio lavoro, hanno quasi quattro volte più […]

3 minuti di lettura
Pubblicato il 13/10/2017 da blogsadmin

Lezioni dagli esperti del settore: best practice per l’adozione del cloud

Chris Wolf, Chief Technology Officer di VMware per l’area Global Field and Industry, trascorrere buona parte del suo tempo a fornire consigli a clienti e partner sulle best practice per l’adozione del cloud. Il business prima della tecnologia “Per iniziare, le aziende devono mettere da parte la tecnologia e individuare il problema aziendale da risolvere”, afferma Wolf. […]

2 minuti di lettura
Pubblicato il 01/06/2018 da marcoa

Perché partecipare al Gartner IOM quest’anno

Siamo quasi pronti per aprire le porte all’eccellenza operativa con clienti e partner al Gartner IOM (Infrastructure & Operations Management), il 5 e 6 giugno. L’Infrastruttura e le Operations IT (I&O) sono il cuore della trasformazione digitale sicura. Poiché le aziende adottano tecnologie, metodologie e strumenti in rapida evoluzione, abbiamo visto l’innovazione e l’efficienza prosperare […]

2 minuti di lettura

Commenti

Ancora nessun commento

Aggiungi un commento

Your email address will not be published.

*

This site uses cookies to improve the user experience. By using this site you agree to the privacy policy