Investire non è sufficiente, occorre riformulare l’approccio alla sicurezza informatica

Pubblicato il 09/10/2017
NOTA BENE: questo articolo è più vecchio di un anno e potrebbe non essere aggiornato con gli eventi recenti o le nuove informazioni disponibili.

di Alberto Bullani, Country Manager VMware Italia

I recenti avvenimenti di cronaca hanno ancora una volta dimostrato quanto l’attuale economia sia vulnerabile agli attacchi informatici, per questo vi esorto a leggere le raccomandazioni dei nostri esperti per proteggerci dalle cyber-minacce e dai loro effetti.

La scorsa settimana, nel corso del Cybertech Europe, uno dei più grandi eventi a livello mondiale dedicato alle minacce informatiche, alle esigenze del mercato e alle soluzioni più innovative organizzato in collaborazione con Leonardo, Alessandro Profumo, amministratore delegato della società, ha dichiarato che si stima che il mercato della sicurezza informatica crescerà da 120 miliardi di euro nel 2017 a circa 180 nel 2021. A proposito, l’AD di Leonardo ha aggiunto che a livello cyber “il solo mercato europeo rappresenta circa il 25% di quello globale e se ne stima una crescita a 44,6 miliardi nel 2021.

La sicurezza informatica è chiaramente un problema che deve essere affrontato dai consigli di amministrazione delle aziende.

Le moderne applicazioni, la mobilità, lo spazio di lavoro digitale e gli oggetti connessi pongono nuove sfide per l’attuazione di una sicurezza informatica adeguata.

Riteniamo che gli investimenti siano inefficaci se le organizzazioni non ridefiniscono le modalità per prevenire, rilevare, contenere le minacce per poi tornare a condizioni di normalità. È necessario un nuovo approccio in ambito architetturale. Occorre integrare in modo nativo e profondo la sicurezza, dell’utente o dell’oggetto connesso, nel fulcro del data center, senza che ciò abbia ripercussioni sull’agilità del business.

Qui di seguito un video in cui Tom Com, SVP Security Products di VMware, spiega i problemi emergenti legati alla sicurezza e quale sia l’approccio di VMware.


Categoria: Business

Tag: , , ,

Articoli correlati

Pubblicato il 28/09/2017 da blogsadmin

InfoCamere: infrastrutture iperconvergenti per un servizio VDI più performante

InfoCamere potenzia il servizio di Virtual Desktop scegliendo tramite una gara un’architettura iperconvergente targata VMware e Fujitsu. Dopo due giorni di implementazione bastano due settimane per completare la migrazione di 600 utenti dall’ambiente precedente. Le persone si ritrovano quasi senza accorgersene in un ambiente molto più performante che offre prestazioni assolutamente paragonabili a quelle di un […]

5 minuti di lettura
Pubblicato il 13/10/2017 da blogsadmin

Annuncio di VMware Cloud Provider Program

Siamo entusiasti di annunciare che dal 28 agosto 2017 è attivo un nuovo programma per i nostri partner cloud provider:  VMware Cloud Provider™ Program. Precedentemente denominato VMware vCloud Air Network, questo gruppo esclusivo di oltre 4.000 partner fornisce servizi cloud basati sulla tecnologia VMware in più di 100 paesi. Il cambiamento del nome del programma riflette […]

2 minuti di lettura
Pubblicato il 25/07/2017 da blogsadmin

“Il mio VMworld”: i ricordi di David Baldinotti, Computer Gross

David Baldinotti, Business Unit Manager di J.Soft, divisione software di Computer Gross Il primo VMworld al quale ho partecipato è stato quello del 2012 di Barcellona, era un momento in cui il tema legato alla virtualizzazione dell’infrastruttura stava andando a una velocità clamorosa. Intorno al Software-Defined Data Center c’era un forte interesse e tutti avevamo […]

2 minuti di lettura

I commenti sono chiusi

This site uses cookies to improve the user experience. By using this site you agree to the privacy policy