Graham Crich spiega il vCAN partner network e i cloud service in un mondo multi-cloud

Pubblicato il 31/07/2017
NOTA BENE: questo articolo è più vecchio di un anno e potrebbe non essere aggiornato con gli eventi recenti o le nuove informazioni disponibili.

in un mondo multi-cloud

Il mese scorso, i cloud service provider di tutta l’area EMEA si sono incontrati all’evento VMware vCAN LIVE per discutere come stanno aiutando le organizzazioni di tutta la Region a trasformare le proprie attività con servizi multi-cloud. In questo testo, Graham Crich, EMEA Director, Cloud and Service Provider Partner, parla del ruolo e del valore del network e di come stiamo lavorando con i partner per aiutare le organizzazioni in tutta l’area EMEA a trasformare le loro attività.

Cominciando dall’inizio: cos’è vCAN?

vCAN – vCloud Air Network– è un ecosistema globale di cloud provider che fornisce servizi cloud basati su tecnologia VMware alle organizzazioni di tutte le dimensioni e in tutti i settori. La rete è costituita da un ampio numero di società partner che hanno una caratteristica comune: sono in gran parte provider che vengono dai managed service e che forniscono cloud esterni ai clienti dai propri data center.

Abbiamo lavorato con i partner cloud negli ultimi 10 anni, inizialmente distribuendo vSphere e vCenter per fornire infrastrutture dedicate ai propri clienti. Ci hanno seguito in questo percorso, motivo per cui il loro approccio ora è più cloud-based. Molti hanno adottato vCloud Director quando è stato lanciato, per dare accesso alle persone ai propri cloud e successivamente abbiamo dato loro gli strumenti  per accedere al mega cloud di terze parti rendendo l’approccio ibrido. Da quel momento, abbiamo visto aumentare l’adozione di reti e storage virtualizzati in NSX e vSAN, in quanto entrambi offrono la possibilità di integrare più clienti, offrendo grande agilità senza compromettere la sicurezza.

Il network stesso è considerevole. Abbiamo più di 4500 partner nella rete globale, di cui 2500 solo in EMEA.

Qual è il problema principale che vCAN aiuta a superare?

La grande sfida per le organizzazioni è trovare il modo per essere più veloci per continuare a essere competitive. E la spinta per l’agilità generalmente porta alla digital transformation, che è essa stessa una sfida per i team IT.

Per molti, quella trasformazione arriva sotto forma di creazione di un ambiente cloud flessibile – dall’ infrastruttura attraverso la gestione di ciascun dispositivo endpoint – dando la libertà di innovare e accrescere  la recettività alle condizioni di mercato, con una maggiore velocità nel lanciare prodotti e servizi. E per rendere quel cloud pienamente flessibile? Deve essere basato su un’infrastruttura ibrida multi-cloud, e deve aiutare a supportare le specifiche sfide di ogni organizzazione dello specifico settore.

Come fanno le diverse aziende a fare tutto questo? Bene, molti non hanno il tempo o le risorse dedicate a farlo internamente – sia da una prospettiva CapEx, OpEx e di management. Questo è dove i partner vCAN intervengono.

Quindi come aiutano i partner vCAN?

Il range di servizi offerti dai partner del vCAN – e i diversi modi in cui loro possono aiutare i clienti – è vasto. In base alla necessità, il vCAN offre infrastruttura hosted, desktop-as-a-service, disaster recovery e managed service.

Certamente l’approccio per il raggiungimento del set-up ideale del cloud differirà sulla base del cliente, delle dimensioni e della sua industria.

I nostri partner forniscono le risposte a diversi tipi di organizzazioni – da quelle che richiedono una serie di risorse aggiuntive per gestire i periodi di picco a quelle che necessitano di un’infrastruttura ibrida di grandi dimensioni, completamente flessibile, multi-cloud, tutto l’anno.

Stiamo vedendo sempre più quest’ultimo caso, con organizzazioni che vogliono il meglio di entrambi i mondi. Questo può voler dire un approccio ibrido con risorse on-premise per la sicurezza e cloud pubblico e off-premise per la scalabilità – e in modo orizzontale diversi mega cloud, in modo che il personale possa costruire e spostare le applicazioni nel modo più adatto alle proprie esigenze.

I nostri partner lavorano a stretto contatto con i clienti per creare soluzioni di multi-cloud complete, specificatamente su misura per le loro necessità, costruendo e gestendo servizi basati sulle esperienze per mercati verticali e per vicinanza con il cliente e con le sue sfide di business. Per esempio, un’organizzazione di servizi finanziari potrebbe necessitare di un’infrastruttura agile per aiutarla a muoversi rapidamente sulla base dei cambiamenti di mercato, ma per questo occorre lavorare con partner che possano garantire che il suo ambiente soddisfi le severe norme di conformità PCI DSS e le leggi del settore senza fallire.

E dove entra in gioco VMware?

I nostri partner vCAN offrono soluzioni ai loro clienti. Queste soluzioni attivano la delivery rapida e conveniente di servizi di cloud ibrido che le organizzazioni necessitano per far fronte alle sfide di cui sopra. Che si tratti di infrastructure-as-a-service, disaster recovery o desktop-as-a-service, è tutto basato sulla tecnologia VMware. I service provider possono beneficiare dalla diminuzione del time to market, degli investimenti di capitale ridotti e dei più bassi costi di sviluppo, pur continuando a offrire servizi competitivi nel mercato del cloud computing.

Abbiamo lanciato la nostra architettura di Cross–Cloud alla fine dello scorso anno per aiutare i nostri partner cloud a supportare il multi-cloud. L’architettura fornisce un’integrazione senza interruzioni tra cloud, con un modo semplice di  eseguire, gestire, connettere e proteggere applicazioni su diversi dispositivi ma in un ambiente operativo comune. Il Cross-Cloud nasce attraverso la VMware Cloud Foundation, uno stack integrato che fornisce infrastrutture di cloud ibrido enterprise-ready alle organizzazioni di ogni dimensione.

vCAN in azione

Prendete Rackspace, uno dei nostri principali partner globali e uno dei più grossi managed cloud provider dell’area EMEA. Rackspace è in grado di comprendere che le organizzazioni vogliono solo un’infrastruttura sottostante che li aiuterà a essere il più agili possibile, rimanendo però al sicuro – e che non si interessano particolarmente di quale approccio cloud li porti a quel risultato. Per questa ragione, l’azienda offre competenze relative ai principali cloud del mondo – VMware, AWS, Microsoft (Azure and Hyper-V), OpenStack e Google.

Mentre offre accesso a questa vastità di mega cloud, è attraverso le tecnologie della VMware Cloud Foundation quali NSX, vSAN e vRealize Suite che Rackspace gestirà l’utilizzo di queste da parte dei suoi clienti. Questo può avvenire attraverso un cloud pubblico, un cloud privato o tramite un approccio ibrido. Rackspace provvederà a trovare la migliore soluzione alle richieste dei propri business, dando loro completa agilità ma senza che affrontino la spesa e la complessità del dover fare tutto per conto proprio.

In che modo VMware aiuta i suoi partner vCAN?

Vogliamo far integrare le nostre tecnologie negli stack dei nostri partner il più facilmente possibile per loro. Così, oltre al fatto che i nostri partner possono contattarci in qualsiasi momento, abbiamo anche creato un vCloud Architecture Toolkit dedicato ai Service Provider. Il toolkit include un numero di documenti self-service, tutti creati per soluzioni, per facilitare l’integrazione con gli stack esistenti. Sono disponibili in più lingue e contengono molte informazioni per aiutare i partner durante il loro percorso con noi.

Che cosa significa l’acquisizione di OVH per vCAN?

Si tratta di “business as usual”. OVH è uno dei più grandi partner globali di vCAN e continuerà a esserlo. Sappiamo che sapranno offrire una grande customer experience a tutte le aziende che ancora utilizzeranno vCloud Air. Tutte le organizzazioni su vCloud Air continueranno ad accedere agli stessi servizi, in modo invariato.

Com’è il futuro di vCAN?

È certamente un futuro luminoso. il mercato è davvero orientato al cloud e al mega cloud, ma i managed service sono molto importanti per realizzare un multi-cloud, e in quanto tali stanno crescendo rapidamente –  quasi come le tecnologie cloud. Per questo i nostri partner vCAN sono così importanti. È un mercato imponente, che è cresciuto più del 40% lo scorso anno.

 

 


Categoria: Business

Tag: , , , , , , , ,

Articoli correlati

Pubblicato il 12/04/2018 da marcoa

Prospettive per la sicurezza: come i nostri partner considerano l’approccio alla sicurezza in un mondo che cambia radicalmente

Il modo in cui facciamo business sta cambiando, ma questo che impatto ha sulla sicurezza IT? Alcuni Partner VMware come IBM, Computacenter, Softcat e OVH raccontano il proprio punto di vista su un settore che ha bisogno di un ripensamento   Con più cloud, più dispositivi e più applicazioni che cambiano continuamente il nostro modo […]

7 minuti di lettura
Pubblicato il 27/11/2017 da blogsadmin

Aruba Global Cloud Data Center: la tecnologia VMware nel data center più grande d’Italia

Il 6 ottobre scorso, Aruba ha inaugurato il più grande data center d’Italia, un’area di 40.000 mq che è solo il primo passo verso la realizzazione di un progetto ancora più grande, 200.000 mq di superficie totale del campus. Quello del Global Cloud Data Center di Ponte San Pietro è un progetto ambizioso e un’eccellenza […]

2 minuti di lettura
Pubblicato il 12/04/2019 da vmwareitaly

Le basi dell’infrastruttura creano un ambiente di ricerca e insegnamento più dinamico per una delle migliori Università italiane

Spesso il settore universitario viene considerato erroneamente come un ambiente statico: materie classiche insegnate in edifici antichi da professori di mezza età a giovani allievi costretti ad assistere a lezioni interminabili. La realtà non potrebbe essere più diversa. “Abbiamo stakeholder molto più esigenti rispetto agli altri settori”, afferma Marius Spinu, CIO dell’Università di Firenze. “Ogni […]

2 minuti di lettura

I commenti sono chiusi

This site uses cookies to improve the user experience. By using this site you agree to the privacy policy